Alterazioni Dei Peli - Tricomegalia/Ipertricosi

Lo sviluppo e la funzione normali degli annessi cutanei dipendono dalla trasduzione del segnale attraverso l’EGFR. Di conseguenza, nei pazienti trattati con EGFRI si sviluppano alterazioni dei peli e delle unghie.1 Circa il 90% dei pazienti trattati con EGFRI per più di 6 mesi manifesta alterazioni dei peli.2

Alterazioni molto caratteristiche sono le ciglia lunghe, arricciate e rigide, una condizione denominata tricomegalia, che può causare irritazione oculare, congiuntivite o blefarite. Oltre a ciò, si manifesta ispessimento e irrigidimento delle sopracciglia, mentre i capelli crescono più lentamente, appaiono più fini e sono più delicati e arricciati.3,4 La barba deve essere rasa meno di frequente e si può osservare una lieve perdita di capelli, talvolta secondo uno schema tipicamente androgenico. Sul volto e sulle labbra femminili può svilupparsi una ipertricosi caratterizzata da una peluria sottile.3,4

La tricomegalia delle ciglia di pazienti trattati con EGFRI è paragonabile a quanto osservato per le vibrisse (lunghe e arricciate) di topi transgenici che esprimono una mutazione dominante negativa del gene per l’EGFR nell’epidermide.5

Incidenza: comune.6,7,8,9,10

Insorgenza: più di 8 settimane dopo l’inizio del trattamento.

Risoluzione: solo entro alcuni mesi dopo il termine del trattamento con EGFRI.

Codice ICD10

  • L68 Ipertricosi.

I grado

Aumento di lunghezza, spessore o densità dei peli, che il paziente può mascherare con rasatura o depilazione periodica, oppure la crescita eccessiva non lo preoccupa al punto da indurlo a usare una qualsiasi forma di rimozione dei peli.

Manifestazioni cliniche tipiche di alterazioni di I grado dei peli possono essere visualizzate nella parte inferiore della pagina.

II grado

Aumento di lunghezza, spessore o densità dei peli almeno sulle aree del corpo solitamente più esposte (volto [non limitatamente alla zona di barba e baffi] più, eventualmente, braccia), che rende necessaria una rasatura frequente o l’uso di mezzi distruttivi di rimozione dei peli per mascherare l’aspetto; è associato a impatto psicosociale.

Manifestazioni cliniche tipiche di alterazioni di II grado dei peli possono essere visualizzate nella parte inferiore della pagina.

 

Bibliografia

1Lacouture ME. Nat Rev Cancer 2006; 6: 803-812.
2Osio A et al. Br J Dermatol 2009; 161: 515-521.
3Segaert S & Van Cutsem E. Ann Oncol 2005; 16: 1425-1433.
4Robert C et al. Lancet Oncol 2005; 6: 491-500.
5Murillas R et al. EMBO J 1995; 14: 5216-5223.
6European Medicine Agency. Tarceva® (erlotinib) Summary of Product Characteristics 2009.
7European Medicine Agency. Iressa® (gefitinib) Summary of Product Characteristics 2009.
8European Medicine Agency. Erbitux® (cetuximab) Summary of Product Characteristics 2009.
9European Medicine Agency. Vectibix® (panitumumab) Summary of Product Characteristics 2009.
10European Medicine Agency. Tyverb® (lapatinib) Summary of Product Characteristics 2010.

 

Ultimo aggiornamento nel 2009.

Last update: 10 Maggio 2009

Tricomegalia / Ipertricosi di I Grado

Tricomegalia / Ipertricosi di II Grado