Oops, you're using an old version of your browser so some of the features on this page may not be displaying properly.

MINIMAL Requirements: Google Chrome 24+Mozilla Firefox 20+Internet Explorer 11Opera 15–18Apple Safari 7SeaMonkey 2.15-2.23

Lo sviluppo e la funzione normali degli annessi cutanei dipendono dalla trasduzione del segnale attraverso l’EGFR. Di conseguenza, nei pazienti trattati con EGFRI si sviluppano alterazioni dei peli e delle unghie.1 Circa il 90% dei pazienti trattati con EGFRI per più di 6 mesi manifesta alterazioni dei peli.2

Alterazioni molto caratteristiche sono le ciglia lunghe, arricciate e rigide, una condizione denominata tricomegalia, che può causare irritazione oculare, congiuntivite o blefarite. Oltre a ciò, si manifesta ispessimento e irrigidimento delle sopracciglia, mentre i capelli crescono più lentamente, appaiono più fini e sono più delicati e arricciati.3,4 La barba deve essere rasa meno di frequente e si può osservare una lieve perdita di capelli, talvolta secondo uno schema tipicamente androgenico. Sul volto e sulle labbra femminili può svilupparsi una ipertricosi caratterizzata da una peluria sottile.3,4

La tricomegalia delle ciglia di pazienti trattati con EGFRI è paragonabile a quanto osservato per le vibrisse (lunghe e arricciate) di topi transgenici che esprimono una mutazione dominante negativa del gene per l’EGFR nell’epidermide.5

Incidenza: comune.6,7,8,9,10

Insorgenza: più di 8 settimane dopo l’inizio del trattamento.

Risoluzione: solo entro alcuni mesi dopo il termine del trattamento con EGFRI.

Codice ICD10

  • L68 Ipertricosi.

I grado

Aumento di lunghezza, spessore o densità dei peli, che il paziente può mascherare con rasatura o depilazione periodica, oppure la crescita eccessiva non lo preoccupa al punto da indurlo a usare una qualsiasi forma di rimozione dei peli.

Manifestazioni cliniche tipiche di alterazioni di I grado dei peli possono essere visualizzate nella parte inferiore della pagina.

II grado

Aumento di lunghezza, spessore o densità dei peli almeno sulle aree del corpo solitamente più esposte (volto [non limitatamente alla zona di barba e baffi] più, eventualmente, braccia), che rende necessaria una rasatura frequente o l’uso di mezzi distruttivi di rimozione dei peli per mascherare l’aspetto; è associato a impatto psicosociale.

Manifestazioni cliniche tipiche di alterazioni di II grado dei peli possono essere visualizzate nella parte inferiore della pagina.

Bibliografia

1Lacouture ME. Nat Rev Cancer 2006; 6: 803-812.
2Osio A et al. Br J Dermatol 2009; 161: 515-521.
3Segaert S & Van Cutsem E. Ann Oncol 2005; 16: 1425-1433.
4Robert C et al. Lancet Oncol 2005; 6: 491-500.
5Murillas R et al. EMBO J 1995; 14: 5216-5223.
6European Medicine Agency. Tarceva® (erlotinib) Summary of Product Characteristics 2009.
7European Medicine Agency. Iressa® (gefitinib) Summary of Product Characteristics 2009.
8European Medicine Agency. Erbitux® (cetuximab) Summary of Product Characteristics 2009.
9European Medicine Agency. Vectibix® (panitumumab) Summary of Product Characteristics 2009.
10European Medicine Agency. Tyverb® (lapatinib) Summary of Product Characteristics 2010.

Ultimo aggiornamento nel 2009.

This site uses cookies. Some of these cookies are essential, while others help us improve your experience by providing insights into how the site is being used.

For more detailed information on the cookies we use, please check our Privacy Policy.

Customise settings